fbpx
Aut.Decr.Reg.Lazio - Accreditato con il S.S.N (Servizio Sanitario Nazionale) - Associato F.O.A.I. (Federazione degli organismi per l’assistenza delle persone disabili)
UNI EN ISO 9001 EA 38

Potenziali predittori di prognosi favorevole nei bambini con disturbo dello spettro autistico: il ruolo del pediatra

Di Renzo M., Bianchi Di Castelbianco F., Villani A., Del Vecchio A., Corsello G., Vanadia E., Petrillo M., Trapolino D., Racinaro L., Rea M. (2021, in press).  Prognostic factors and predictors of outcome in children with autism spectrum disorder: the role of the paediatrician.  Journal of Pediatrics  

Leggi l'articolo originale

Il disturbo dello spettro autistico è considerato una condizione complessa, che può assumere diversi livelli di gravità, caratterizzati da deficit nella sfera socio-comunicativa, affettiva e socio-adattiva. Negli ultimi anni la ricerca ha approfondito lo studio di eventuali fattori predittivi di sviluppo ottimale (“optimal outcome”), inteso come evoluzione positiva nei bambini con pregressa diagnosi di autismo, che dopo un percorso terapeutico, mostrano una riduzione significativa della sintomatologia “core” dell’autismo e una positiva evoluzione delle abilità socio-adattive e affettivorelazionali.