Aut.Decr.Reg.Lazio - Accreditato con il S.S.N (Servizio Sanitario Nazionale) - Associato F.O.A.I. (Federazione degli organismi per l’assistenza delle persone disabili)

RAGAZZI E FAMIGLIE

Premessa
Il presente progetto è rivolto alle problematiche del mondo giovanile, orientato alla valorizzazione delle risorse territoriali messe a disposizione dei giovani e all’individuazione delle iniziative e dei contributi che vengono offerti ai giovani.
Attraverso l’ascolto dei professionisti esperti e la comunicazione creata dai giovani, si vuole offrire, all’interno della scuola e del web un riferimento di spazio e di tempo che i ragazzi possono utilizzare nei momenti critici della loro crescita. Ci si propone di infondere ottimismo ai giovani riguardo al loro futuro e di stimolare la loro creatività. Si vuole far sì che si sentano accolti, ascoltati e capiti, è importante che ritrovino un immagine di sé positiva, che si piacciano per piacere agli altri e per ritrovare le energie da concentrare sul mondo. Non devono aver paura di raccontarsi, di esprimere il proprio pensiero e di inseguire i propri sogni, perché sono proprio questi ultimi, in qualche modo, il motore del mondo. L’obbiettivo è prevenire i fenomeni di disagio giovanile, realizzare attività ed interventi per contrastare le forme più o meno palesi di disagio giovanile e offrire sostegno ed aiuto alle famiglie, in particolare quelle in cui sono presenti minori adolescenti, rispetto alle varie difficoltà con cui si confrontano.

Soggetto promotore: Istituto di Ortofonologia

Soggetto finanziatore: Municipio Roma II

Territorio: 19 le scuole Medie Inferiori e Superiori Statali del Municipio Roma II coinvolti nel progetto.

Azioni previste dal progetto. L’intervento prevede un’opera di sensibilizzazione all’interno della scuola di tutto il personale, anche con la produzione e distribuzione di materiale informativo per diffondere la conoscenza del progetto e delle possibilità che offre:

‐  apertura di uno sportello scolastico a cadenza quindicinale (o settimanale in base alla numerosità degli alunni) ,
‐  apertura di uno sportello su appuntamento per i genitori che desiderassero avere un confronto rispetto a tematiche inerenti i propri figli,
‐  possibilità di usufruire dello sportello per i docenti che lo richiedessero su tematiche riguardanti gli alunni,

‐  somministrazione di questionari (in forma anonima e sempre in accordo con il dirigente scolastico) nel corso dell’anno ai fini della qualità della vita dei giovani adolescenti,
‐  elaborazione e restituzione dei dati raccolti,
‐  possibilità di interventi in classe sui temi inerenti il progetto su richiesta delle insegnanti,
‐  sportello d’ascolto sul web tramite i portali Arianna e I like me messi a disposizione dal portale “ire giovani” con personale esperto disponibile per i ragazzi tra cui anche psicologi dell’equipe dell’IdO (Istituto di Ortofonologia) che rispondono alle domande.
‐  Attività educative da proporre agli studenti e alle scuole: partecipazione al Giornale dalla Scuola, all’evento Diregiovani Direfuturo 2011, partecipazione ai concorsi online, produzione di video su tematiche rilevanti, ecc…
‐  Servizio sms

Con l’aiuto di strumenti, i test, gli sportelli d’ascolto, il sostegno disponibile sul portale e la collaborazione con le scuole, gli psicologi avranno la possibilità di:


‐  Lavorare con la scuola e nella scuola per prevenire il disagio attraverso il superamento del disagio, la lotta la bullismo, individuando le cause e sostenendo il percorso di rimozione degli ostacoli.
‐  Promuovere l’incontro tra generazioni e culture diverse e promuovere il senso di appartenenza alla comunità territoriale
‐  Realizzare iniziative di sostegno della funzione genitoriale e della funzione educativa dell’insegnante; rafforzare l’azione educativa della scuola.

Il progetto è stato realizzato con il finanziamento Legge 285/97