Aut.Decr.Reg.Lazio - Accreditato con il S.S.N (Servizio Sanitario Nazionale) - Associato F.O.A.I. (Federazione degli organismi per l’assistenza delle persone disabili)

Un processo di valutazione globale per i bambini con disturbi dello spettro autistico

Di Renzo M., Guerriero V., Petrillo M., Racinaro L., Vanadia E., Bianchi di Castelbianco F., “A comprehensive assessment process for children with autism spectrum disorders”, Advances in Autism, 2019, DOI 10.1108/AIA-09-2018-0031

Leggi l'articolo originale

La valutazione dei Disturbi dello Spettro Autistico nell’infanzia ha due aspetti essenziali: l’identificazione del rischio (sotto i 30 mesi) e la definizione di una diagnosi che tenga conto degli aspetti nucleari e di ulteriori domini aggiuntivi. Scopo di questo articolo è presentare un approccio che consideri essenziale combinare la valutazione clinica con l”uso di strumenti volti ad analizzare i diversi livelli di funzionamento del bambino.
Metodo. La valutazione globale all’Istituto di Ortofonologia di Roma comprende l’ADOS-2 e la Leiter-R per la valutazione della sintomatologia, del livello di gravità, del funzionamento cognitivo non verbale e del ragionamento fluido; il TCE e la UOI per identificare, rispettivamente, le capacità emotive del bambino e la capacità di comprendere le intenzioni degli altri, come precursori della teoria della mente. All’interno di questa valutazione, sono inclusi anche il Brief-P, lo Short Sensory Profile e l’RBS per la valutazione delle funzioni esecutive, del profilo sensoriale e dei comportamenti ristretti e ripetitivi, osservati dai genitori.
Risultati. Viene descritto come definire un profilo di sviluppo affidabile, che consenta di pianificare un intervento specifico calibrato sul potenziale del bambino e sulla sua traiettoria di sviluppo. Sono anche presentati due casi clinici. L’intero processo è finalizzato sia ad una valutazione dettagliata del funzionamento del bambino sia all’identificazione di un progetto terapeutico specifico e di fattori predittivi per il raggiungimento di un risultato ottimale.

Collaborazioni Scientifiche
Newsletters tematiche di divulgazione