fbpx
Aut.Decr.Reg.Lazio - Accreditato con il S.S.N (Servizio Sanitario Nazionale) - Associato F.O.A.I. (Federazione degli organismi per l’assistenza delle persone disabili)

Prematurità, IdO: Riguarda il 10% dei nati, ripartono le visite gratuite

Elena Vanadia: Da gennaio a luglio esperti a disposizione per un giorno al mese

Un giorno al mese per sette mesi, da gennaio a luglio 2021: tanto durerà l’iniziativa pro bono dell’Istituto di Ortofonologia (IdO) dedicata ai bambini nati prematuri. Ad annunciarlo, in occasione della Giornata mondiale della prematurità 2020, è Elena Vanadia, neuropsichiatra infantile e responsabile medico del servizio di Diagnosi e valutazione dell’IdO.

“Anche quest’anno- spiega- in occasione della Giornata mondiale della prematurità, l’Istituto di Ortofonologia vuole rinnovare il suo impegno nei confronti dei nati pretermine, delle loro famiglie, dei pediatri e dei neonatologi che li assistono. Gli ultimi dati del Neonatal network della Società italiana di neonatologia- ricorda Vanadia- riportano un 10% di nascite pretermine rispetto al totale delle nascite, con una maggiore incidenza di queste nascite tra la 30esima e la 32esima settimana”.

Illustrando nello specifico le caratteristiche della prossima iniziativa dedicata ai bambini nati prematuri, la neuropsichiatra infantile chiarisce che “viste le misure restrittive e l’attuale condizione legata all’epidemia da Sars-Cov-2 e viste le difficoltà organizzative, le modalità saranno leggermente diverse rispetto agli anni precedenti. Invece che una settimana dedicata alle consulenze gratuite, dilazioneremo questa offerta su sette mesi, da gennaio a luglio 2021, e una giornata al mese sarà quindi dedicata alle consulenze rivolte ai bambini nati pre-termine che abbiano un’età compresa tra 0 e 3 anni. Le valutazioni- tiene a precisare Vanadia- saranno come sempre multidisciplinari”.

Con questa iniziativa l’IdO punta a promuovere lo sviluppo e il benessere dei bambini e delle loro famiglie e, aggiunge Vanadia, “ad individuare precocemente le eventuali vulnerabilità che possono essere connesse sia alla nascita pre-termine, in termini neurobiologici, sia al vissuto delle famiglie ancora più- sottolinea- in questa epoca che stiamo affrontando”.

“Tutte le consulenze all’interno di questo progetto saranno gratuite, probono e in base all’andamento della pandemia saranno previste anche modalità in teleconsulto, qualora ci fossero nuove misure restrittive o le famiglie fossero impossibilitate a spostarsi. Sarà possibile prenotarsi inviando una email a segr.salaria@ortofonologia.it- prosegue Vanadia- successivamente i genitori saranno ricontattati per fissare la data dell’appuntamento. Le informazioni saranno disponibili sul sito www.ortofonologia.it” conclude.

 

Collaborazioni Scientifiche
Newsletters tematiche di divulgazione