Aut.Decr.Reg.Lazio - Accreditato con il S.S.N (Servizio Sanitario Nazionale) - Associato F.O.A.I. (Federazione degli organismi per l’assistenza delle persone disabili)

La valutazione delle Funzioni Esecutive nei bambini con Disturbo dello Spettro Autistico in età prescolare: utilità e limiti del BRIEF-P nella pratica clinica.

Di Renzo M., Bianchi di Castelbianco F., Vanadia E., Petrillo M., Racinaro L., Stracqualursi M., Rea M., “Assessment of Executive Functions in Preschool-Aged Children with Autism Spectrum Disorders: Usefulness and Limitation of BRIEF-P in Clinical Practice”, Journal of Child & Adolescent Behavior, 2016, 4, 5 (313), pp. 1-7.

Leggi l'articolo originale

Questo studio esamina l’ambito del funzionamento esecutivo in bambini di età prescolarecon disturbo dello spettro autistico (ASDs) e verifica il grado di accordo tra compilazione delBehavior Rating Inventory of Executive Functions-Preschool Version (BRIEF-P) da parte deigenitori e dei terapeuti. A tal fine, a genitori e operatori di 46 bambini di età compresa tra 24 e 71mesi clinicamente affetti da ASDs è stato fatto compilare il BRIEF-P per evidenziare il grado diaccordo tra i due diversi valutatori e per indagare, dove possibile, le correlazioni tra lacompromissione delle FE e il grado di sintomatologia autistica, di sviluppo cognitivo, l’etàcronologica e il tempo di terapia. I risultati hanno mostrato che i genitori tendono a sottostimare lacompromissione delle funzioni esecutive nei bambini ASD, rispetto a quanto valutato daglioperatori specializzati; dunque tra i due valutatori è stato trovato un basso grado di accordo. Inoltre,sia nei questionari compilati dai genitori che dagli operatori, la compromissione delle FE non èrisultata correlata alla gravità della sintomatologia autistica, mentre sono emerse correlazioni con losviluppo cognitivo nelle valutazioni degli operatori, con l’età cronologica e la durata della terapianelle valutazioni dei genitori. Questi risultati indicano che, nonostante tra le ipotesi patogenetichedei ASDs sia stata inserita quella del deficit delle FE, quest’ultimo, quando presente, non correlacon la gravità della sintomatologia autistica. In merito allo sviluppo cognitivo è invece evidente unamaggior concordanza con l’impairement esecutivo.

Collaborazioni Scientifiche
Newsletters tematiche di divulgazione